MODELLAZIONE
3D

DESCRIZIONE

L’adeguamento dei beni culturali alle innovazioni tecnologiche sta favorendo sempre più il diffondersi delle pratiche digitali nell’ambito della valorizzazione, conservazione e fruizione culturale. Tra queste, l’applicazione della modellazione 3D e delle ricostruzioni virtuali sta aprendo a nuovi livelli di comunicazione e di accessibilità del Patrimonio Culturale. La modellazione 3D tramite software open source Blender incoraggia alle sue numerose applicazioni nel settore.

OBIETTIVI FORMATIVI

Obiettivo del corso è quello di prendere confidenza con il software Blender 3., introducendone interfaccia e strumenti, e apprendere i principi base della modellazione 3D. L’approccio estremamente pratico, grazie agli esercizi guidati, permetterà di realizzare modelli semplici e di media complessità. Si affronteranno, inoltre, il concetto di materiali e texture con applicazione agli oggetti modellati, la prima gestione di una scena complessa, l’introduzione e il posizionamento delle luci e della camera, arrivando, infine, a realizzare una resa grafica degli oggetti tramite i motori di rendering.

Il livello base è propedeutico al livello avanzato.

REQUISITI DI SISTEMA

Consulta la pagina dedicata.

​N° DI PARTECIPANTI

Minimo 4, massimo 7

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

€ 170,00 per i Soci Una Quantum e Confederazione Italiana Archeologi (CIA)

Il corso rilascia certificato con indicazione delle ore per accreditamento CFU.

IL CORSO IN BREVE

Data di inizio: sabato 6 aprile

Ore di formazione: 24h

Orario delle lezioni: dalle 9:30 alle 13:30

Calendario degli incontri: ogni sabato

PROGRAMMA DEL CORSO

LEZIONE 1
Storia di un software opensource, Blender (il sito) e altre risorse, requisiti di sistema, download e installazione. Introduzione all’interfaccia (top bar, viewport, outliner, properties, editor type, status bar) configurazione e personalizzazione (preferences), gli ambienti di lavoro, impostazione di un progetto, Object Mode, gli oggetti e i tool di trasformazione.
Esercizi pratici: “i primi passi”.

LEZIONE 2
L’Edit Mode, i tool di trasformazione, Modifiers properties (prima parte). Esercizi pratici: diversi approcci alla modellazione di forme ceramiche.

LEZIONE 3
Ancora esercizi pratici: diversi approcci alla modellazione di forme ceramiche ansate, la modellazione di elementi architettonici semplici.

LEZIONE 4
Copia, istanza, formati di importazione ed esportazione, importazione di elementi da altri progetti .blend (append, link), la gestione di oggetti multipli, Modifiers properties (parte 2). Esercizi pratici: modellazione di una struttura abitativa.

LEZIONE 5
Motori di rendering in Blender, introduzione ai materiali, nozioni per la creazione dei materiali in Cycles, Texture mapping, UV editing e Shading workspaces, strumenti online. Esercizi pratici: mappatura dei modelli realizzati, modalità di creazione dei materiali e applicazione agli oggetti.

LEZIONE 6
Nozioni base per illuminare una scena, la camera, il rendering di una scena, esercizi pratici: impostazione e rendering di una scena semplice e di una scena complessa. Ancora esercizi pratici: l’add-on Blender GIS.